Frassinoro

Minorenni costrette prostituirsi,arresti

Minorenni nigeriane fatte entrare illegalmente in Italia, poi ridotte in schiavitù e costrette a prostituirsi tra Modena e Castelfranco Emilia. Una indagine coordinata dalla Procura di Bologna ed eseguita dalle squadre mobili di Modena e Vicenza, è nata dal coraggio di una delle vittime, che ha deciso di denunciare. Due le ordinanze di custodia cautelare, con arresti domiciliari, emesse dal Gip di Bologna per una nigeriana di 39 anni e un italiano di 72: sono sospettati di aver ridotto in schiavitù quattro minorenni nigeriane segregate in un appartamento a Castelfranco, tra novembre 2014 e marzo 2017. La 39enne è anche indagata per aver organizzato l'ingresso illegale in Italia. L'accusa di sfruttamento della prostituzione è aggravata da inganno, minacce di morte e procurato aborto. Il 72enne italiano è accusato di aver accompagnato le ragazze sul luogo dove esercitavano in cambio di favori personali e prestazioni sessuali.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie